L’Eurispes in Libia

La giovane democrazia libica ha bisogno di un sostegno a 360 gradi per dare impulso alle espressioni della società civile e riorganizzare le articolazioni statuali. L’economia del Paese, messa in ginocchio dalla guerra civile, è ora pronta per il rilancio. L’Italia, da sempre partner privilegiato, può contribuire con le proprie conoscenze e competenze alla ricostruzione.
Eurispes è attivo da tempo in Libia dove affianca imprese e istituzioni italiane accompagnandole nell’incontro con le realtà locali. Nel febbraio 2012, l’Istituto ha firmato un protocollo di intesa tra una rete di partner italiani (tra i quali la UIL, Unione Italiana Lavoratori) e il principale sindacato libico, UGTL. Un accordo che apre le porte di quel Paese agli imprenditori italiani che vogliano investire e contribuire allo sviluppo economico e industriale. Il protocollo di intesa, prevede anche la creazione di poli di alta formazione che aiutino il nuovo governo libico a completare il processo di democratizzazione.
Un canale privilegiato che Eurispes è orgoglioso di offrire ai propri partner che vogliano operare in Libia e favorire la modernizzazione di uno dei più importanti Paesi dell’Africa settentrionale.

Social Network