International desk Italy-South East Europe – A Trieste un Polo nazionale di progettazione

INTERNATIONAL DESK ITALY-SOUTH EAST EUROPE

Nascerà a Trieste un Polo nazionale di progettazione

per la filiera adriatica del legno

Promosso dall’ICE (Istituto nazionale per il Commercio Estero) si è svolto presso la Camera di Commercio a Trieste, un importante incontro per la definizione del Progetto “Innovazione di prodotto e di processo nella filiera adriatica del legno”. Si tratta di un progetto nazionale, di durata triennale, che rientra nelle iniziative del Ministero dello Sviluppo Economico ed è finalizzato a promuovere l’innovazione industriale e le nuove tecnologie nei settori che maggiormente caratterizzano il “Made in Italy”. L’obiettivo specifico è l’organizzazione di un Polo di progettazione con la messa in rete dell’intero comparto produttivo del legno – ricerca, imprese e servizi, compresi quelli della distribuzione e dell’approvvigionamento (logistica). Il Polo sarà destinato a creare le condizioni per aiutare le imprese ad affrontare al meglio la nuova competitività globale e ad affermarsi come fornitore di eccellenza per le nuove richieste della committenza internazionale.

L’incontro è stato introdotto dal responsabile nazionale del Nucleo di logistica dell’Ice, Dott. Gianni Fiaccadori a dal direttore dell’Ice di Trieste Dott. Passaro ed ha registrato la partecipazione dell’Assessorato alle Relazioni Internazionali della Regione Friuli Venezia Giulia, Dott.ssa Cristiana D’Inca, dei dirigenti della Banca Popolare Friuladria, Dott. Chiappo e Dott. Lessio, del Presidente dell’Asdi Manzano, Dott. Renato De Sabbata e dei suoi collaboratori, della responsabile del Crespmi, Dott.ssa. Terenzani, del Segretario generale dell’Eurispes, Prof. Marco Ricceri, del Segretario dell’Associazione Carta di Cividale, Dott. Bruno Cesca, il Vicepresidente di Informest, Dott. Ugo Poli.

La scelta di Trieste per il lancio di questo progetto nazionale si collega alle iniziative dell’International Desk Italy-South East Europe e rappresenta una delle ricadute concrete e positive di questa importante iniziativa internazionale promossa dalla Regione Friuli Venezia Giulia in collaborazione con il sistema camerale, la Banca Popolare Friuladria, l’Eurispes, l’OECD di Parigi, Leed Programme. Infatti, quanto più procede la serie la serie di incontri nazionali tesi all’approfondimento delle condizioni per rafforzare l’iniziativa italiana nell’intera area del Sud-Est Europa, tanto più maturano le condizioni di attrattività della Regione Friuli Venezia Giulia e del suo sistema di servizi nei confronti di importanti iniziative sia nazionali, sia di altre regioni e realtà italiane.

Nell’incontro è stata esaminata la possibilità di inserire i progetti di sviluppo di un distretto specializzato come quello di Manzano nel più ampio progetto nazionale della filiera del legno. Per la Banca Popolare Friuladria, il Dott. Chiappo ha sottolineato l’importanza che il nuovo Polo di progettazione affronti in particolare la qualificazione dei servizi legati alle strategie di vendita, mentre il Dott. Lessio ha sottolineato l’impegno dell’istituto di credito a sostenere le politiche della Regione Friuli Venezia Giulia finalizzate all’internazionalizzazione delle imprese anche per mezzo del collegamento a strategie nazionali di ampio respiro e del rafforzamento delle partnership imprenditoriali fra imprenditori italiani ed esteri. Dal canto suo l’Eurispes ha preso atto con soddisfazione dell’orientamento dell’ICE, maturato proprio in occasione degli incontri dell’International Desk, a candidare il Friuli Venezia Giulia come luogo privilegiato per la sperimentazione di un importante progetto nazionale teso a sostenere la competitività delle imprese; e ciò a dimostrazione del valore dell’iniziativa internazionale avviata dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

 

Social Network