Il progetto europeo Emedus a Roma

La “Media Literacy”
La cultura nei mezzi di comunicazione

Anche tv, giornali e scuola italiani muovono i primi passi verso un nuovo modo di diffondere la cultura? La riunione presso la sede Eurispes


La riunione presso la sede Eurispes

Incontro tra alcuni dei protagonisti impegnati nel progetto di ricerca Emedus, presso la sede dell’Eurispes. Scopo della riunione, mettere a punto parte del lavoro dedicato alla “formazione media”. Media Literacy è un’espressione intraducibile in italiano. Di fatto rappresenta il complesso di azioni grazie alle quali vengono sviluppati progetti che mirano a creare una cultura dei diversi organi di stampa e tv: ad esempio per la creazione di palinsesti adattabili alle esigenze di divulgalzione per i giovani.
Josè Manuel Perez Tornero e Juan Francisco Martinez rispettivamente, direttore e ricercatore, presso il dipartimento di Comunicazione dell’Università Autonoma della Catalogna, a Barcellona, hanno partecipato in qualità di coordinatori del progetto. Presenti anche Gian Maria Fara e Marco Ricceri, presidente e segretario generale dell’Eurispes. Tra gli altri, hanno seguito i lavori diversi rappresentanti dell’Università La Sapienza di Roma e della Federazione Nazionale Insegnanti.

Sono stati affrontati vari temi e discussi i risultati cui sono giunti i gruppi di lavoro. “Un modo indispensabile per coordinarsi e conoscere le attività in corso negli altri Paesi dell’Unione”, ha spiegato Juan Francisco Martinez.
L’ultimo meeting del progetto Emedus, si era tenuto a Bruxelles, lo scorso 14 settembre.

Clicca qui per vedere l’intervista con il segreterario generale Eurispes Marco Ricceri che spiega il progetto Emedus


Clicca qui per conoscere l’opinione sulla Media Literacy della prof. Gigliola Corduas, della Federazione Nazionale Insegnanti

Clicca qui per il video sull’incontro Emedus dell’8 e 9 novembre 2012 a Barcellona (spagnolo)

Social Network