Report Osservatorio Tg Eurispes-CoRiS Sapienza. La politica riconquista i Tg con quasi il 30% dei titoli

La politica riconquista i Tg. Fase 2: Regioni in ordine sparso. Conte e la “deriva autoritaria”.

I Tg dal 27 aprile al 1 maggio – Le drammatiche cifre delle vittime e del contagio – che per quasi due mesi hanno tiranneggiato le edizioni del prime time – con l’avvicinarsi della Fase 2 scivolano a metà edizione; la politica riconquista così il suo ruolo dominante nell’agenda mediatica: 14 aperture e il 29% dei titoli. In una settimana caratterizzata da forti scambi tra Governo ed opposizioni, i Tg dedicano comunque buona parte della pagina politica alle tensioni tra Governo, Regioni e Comuni in vista dell’imminente ripartenza, con molti governatori che procedono “in ordine sparso”. Titoli per tutti, con i Tg Mediaset che si concentrano sulle iniziative portate avanti dai governatori di centrodestra: Fontana, Zaia e la calabrese Santelli.

Le tensioni tra le forze politiche attirano l’interesse soprattutto di Tg La7, che martedì dà molta enfasi all’intervento di Renzi contro Conte. Ad entrare nel merito della presunta “deriva autoritaria” sono Tg4 e Tg5; la testata di Mimun, martedì, interpella due importanti giornalisti: Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera, e Maurizio Molinari, neo direttore de La Repubblica. Entrambi rifiutano la lettura di un Conte “populista”, e lamentano un’opposizione sulle barricate e un Premier che “agisce in solitudine”. Anche sul Tg4 buona parte dei commentatori riconosce che il Premier non sta “operando al di fuori della Costituzione”. È Tg2 la testata che sembra sposare le posizioni “bellicose” di Salvini e Meloni, ma anche di Renzi.

Scarsa l’attenzione agli esteri, per lo più dedicata agli sviluppi dell’epidemia nel contesto europeo. Tg2 è la sola testata a lanciare, fin dai titoli, le accuse del presidente Trump contro la Cina, anche se nei servizi emerge che le dichiarazioni del presidente Usa – per il quale il Covid sarebbe stato “fabbricato” dai cinesi – non sono sostenute da prove. Il dramma della Libia torna mercoledì nei servizi del Tg3, il quale segnala che, anche in piena emergenza Covid, i missili di Hassad non hanno smesso di colpire Tripoli.

Grande spazio, venerdì, alle celebrazioni per questo “insolito primo maggio” (Tg1), con il discorso del Presidente Mattarella in apertura per i Tg Rai e quelli delle 20.

Il varo dell’ultima campata del nuovo ponte di Genova galvanizza martedì tutte le testate (apertura per Tg2), con Tg1 e la redazione di News Mediaset che intervistano l’architetto Renzo Piano.

Su tutto domina l’ansia per la ripartenza, che introduce anche i tanti interrogativi sul “dopo”. Non mancano le testimonianze dalla società civile, con grandi apprezzamenti al personale medico.

 

 

 

 

 

 

Social Network