Conferenza europea “Diversità culturali e pluralismo religioso: le possibilità di dialogo in Europa”

Conferenza Europea

“Diversità Culturali e Pluralismo Religioso: le possibilità di dialogo in Europa”

I “Megatrends” ed i “Modelli” interpretativi delle trasformazioni e delle innovazioni che investono le religioni in questo inizio del secolo XXI saranno al centro delle analisi e delle riflessioni della Conferenza Europea che si svolgerà a Roma nei prossimi 19 e 20 ottobre 2007.

La Conferenza è stata promossa dall’EURISPES insieme al Gruppo Europeo di Ricerca R.I.P.E., una rete europea di eccellenza che si è formata con il sostegno della Fondazione Europea della Scienza – ESF ed è coordinata dal Prof. Viggo Mortensen, Direttore del Centro degli Studi Multireligiosi dell’Università di Aarhus in Danimarca.

Il Gruppo Europeo R.I.P.E. è una rete specializzata che raccoglie e coordina il lavoro di numerosi Istituti e di esperti europei. Si tratta di teologi, sociologi, economisti, giuristi, massmediologi che, in base ad un approccio multidisciplinare, sono impegnati nella valutazione dei fenomeni religiosi e della loro influenza sulla società, dei processi innovativi che investono le religioni, degli effetti sulla vita di una comunità, specie quella europea, dell’accentuarsi delle diversità culturali e del pluralismo religioso, anche come conseguenza dei flussi migratori. Il Gruppo Europeo R.I.P.E. opera in stretto collegamento con la Società Internazionale E.S.I.T.I.S (European Society for Intercultural Theology and Interreligious Studies) che ha attualmente il suo segretariato presso la Università di Birmingham (UK).

Quali condizioni costruire in Europa affinché queste diversità culturali, legate alla crescente multietnicità della società europea, e il pluralismo religioso trovino al via di un dialogo positivo e costruttivo? È questa una delle questioni-chiave che sarà affrontata nella Conferenza. Altre tematiche riguardano, in particolare: la partecipazione del mondo islamico al dialogo interculturale e interreligioso; l’integrazione nella società e nel mercato del lavoro europeo di gruppi etnici con fedi religiose diverse; il risveglio religioso nei Paesi dell’Est Europa e in Russia e la formazione di movimenti nazionalisti; il processo di secolarizzazione della società europea e il contemporaneo risveglio di fenomeni e di movimenti religiosi di orientamento dichiaratamente neo-pagano.

La Conferenza sarà aperta dal Prof. Gian Maria Fara, Presidente dell’Eurispes, e dal Prof. Francesco Fedi, Presidente del COST, l’organismo di coordinamento dei Governi europei a sostegno dei grandi progetti di ricerca scientifica e tecnologica. I relatori provengono da 12 Paesi europei, dalla Unione Europea, dalla Turchia. La relazione di base sarà svolta dal prof. Viggo Mortensen, già Presidente della Comunità Luterana mondiale. La Comunità Islamica in Italia sarà rappresentata dal Vice presidente del COREIS, Yahya Sergio Yahe Pallavicini. Particolarmente numerosa la delegazione dell’Ungheria, dove si svolgerà la prossima Conferenza europea 2008.

 

 

Social Network