Osservatorio strategico su Roma: quale classe dirigente per quale progetto e per quale economia 2001

Dall’indagine in questione è emerso un dato importante: la classe dirigente, quella di Roma come quella nazionale, si è rinnovata sensibilmente nel corso degli ultimi cinque-sei anni. Dopo un periodo di letargo dove è apparsa come ingessata, la classe dirigente si è evoluta, dimostrando senso dell’azienda e senso dello Stato e dunque una maggiore consapevolezza del ruolo che essa svolge. Vi è stato infatti un incremento generalizzato nel livello di professionalità e di managerialità; è migliorato il livello culturale e il senso etico, forse anche attraverso l’inserimento di forze giovani e più motivate. Si percepisce una maggiore attenzione verso le esigenze locali, per quel che riguarda i servizi, lo sviluppo economico e la sua apertura internazionale. Forse l’elemento di maggiore positività risiede nella volontà di dialogo fra comune, provincia e regione che prescinde dai preconcetti di schieramento politici, il che potrà produrre risultati importanti per la crescita del territorio. Attraverso la prima fase dello studio è stato definito teoricamente il concetto di classe dirigente riferito alla realtà romana. Successivamente si è proceduto alla descrizione del contesto nel quale la classe dirigente romana è chiamata ad operare. Metodologicamente, l’analisi di sfondo si è incentrata sulla raccolta di dati secondari e sull’esame delle opinioni di maggior rilievo raccolte attraverso la consultazione della rassegna stampa e della bibliografia specializzata degli ultimi tre anni. Il corpo centrale dello studio è costituito della effettuazione di una serie di interviste ad un congruo numero di testimoni privilegiati.

 

Il contenuto di questa pagine è riservato agli utenti registrati. Se hai un account per favore accedi. Se sei nuovo, registrati

Utenti collegati esistenti

   

Indice

Contenuti

 

Premessa

 

Osservatorio strategico su Roma: quale classe dirigente per quale progetto e per quale economia

La Classe Dirigente: proviamo a delinearla

Classe dirigente si nasce o si diventa?

Analisi critica della classe dirigente italiana

Classe politica ed èlites economico-sociale: verso un “Paese in Team”?

Allungare lo sguardo verso il futuro

 

La realtà del territorio: economia ed impresa

Lo scenario

Alcuni dati demografici

L’agricoltura

L’industria

Il settore dei servizi

Il commercio e l’artigianato

La politica economica e la “dinamizzazione” dell’ambiente

 

Una classe dirigente allo specchio

Nota introduttiva

Formazione e confronto permanenti

La classe dirigente di Roma

Uno sforzo comune

Quale futuro per Roma?

Il contenuto di questa pagine è riservato agli utenti registrati. Se hai un account per favore accedi. Se sei nuovo, registrati

Utenti collegati esistenti

   

Social Network