’Ndrangheta holding – Dossier 2008

Poco meno di 44 miliardi il giro d’affari della criminalità organizzata calabrese. Quasi 14.000 le denunce per reati assimilabili alla ’Ndrangheta, 507 gli atti intimidatori a danni del tessuto socio-economico e politico, sciolto per infiltrazione mafiosa il 10 per cento dei comuni, oltre 1.150 i beni immobili e aziendali confiscati. Tra il 1992 e il 2007, a tutte le organizzazioni criminali presenti sul territorio nazionale sono stati complessivamente sequestrati beni per un valore pari a oltre 5,2 miliardi di euro, di questi circa 231 milioni di euro provenivano dalle ’ndrine. Questi, alcuni dei dati che emergono dal Dossier ’Ndrangheta 2008 realizzato dall’Eurispes.
L’abbiamo definita “Holding” perché la ’Ndrangheta sembra, più di tutte le altre organizzazioni criminali, agire in termini di business: come una società che detiene la maggioranza delle azioni di tante altre aziende satelliti, le ’ndrine, la foraggiano e ne compongono la complessa struttura reticolare. E, paradossalmente, proprio attraverso questa capacità di fare rete, essa sopravvive e si estende ramificandosi, correndo sul filo delle opportunità offerte dal mondo globalizzato. La ’Ndrangheta si presenta attualmente come una manifestazione del crimine organizzato assolutamente preoccupante soprattutto per quanto riguarda il suo radicamento a livello territoriale e ancor di più perchè capace di adottare, anno dopo anno, forme e strategie diverse, quasi camaleontiche, sempre più difficili da monitorare e, in ultima analisi, da ostacolare.

Il contenuto di questa pagine è riservato agli utenti registrati. Se hai un account per favore accedi. Se sei nuovo, registrati

Utenti collegati esistenti

   

Indice

Il fatturato della ’Ndrangheta Holding: 2,9% del Pil nel 2007

Gli omicidi in Calabria: 1 su 4 è mafioso

La demografia delle denunce per associazione mafiosa

L’attività di contrasto tra intercettazioni, confisca dei beni e ordinanze di custodia cautelare

La mappa della criminalità: in Calabria operano 131 cosche

’Ndrangheta: diffusione e contrasto nella percezione dei calabresi

L’Indice di Penetrazione Mafiosa (IPM)

 

Il contenuto di questa pagine è riservato agli utenti registrati. Se hai un account per favore accedi. Se sei nuovo, registrati

Utenti collegati esistenti

   

Social Network