Le Borse aspettano la pace. Rapporto quadrimestrale sull’andamento delle Borse 2003

La guerra sta penalizzando le Borse di Germania e Francia, i due Paesi paladini del pensiero pacifista. Lo studio mette in luce come i timidi segni di ripresa dei mercati borsistici intravisti nell’autunno scorso sono stati spazzati via dai venti di guerra. Concentrando l’attenzione sugli ultimi 8 mesi ed instaurando il confronto con luglio 2002, lo studio mette in evidenza che le perdite per New York, Londra e Milano sono concentrate soprattutto negli ultimi 4 mesi.  I venti di guerra hanno trascinato verso il basso anche le borse, che avevano mostrato segni di ripresa, ed hanno ulteriormente indebolito le quotazioni di quelle più deboli.
Lo studio rivolge uno sguardo al passato ed analizza il comportamento delle borse all’epoca della Guerra del Golfo. Sino ad oggi si può ritenere che le borse abbiano seguito il copione del 1990/91. La Borsa di Milano, come tutte le principali borse mondiali, sta subendo gli effetti del rallentamento planetario dell’economia e dell’attesa provocata dallo scoppio della Guerra, simile in questo a tutte le borse mondiali.

 

Indice

Le borse nel mondo
Gli ultimi quattro mesi
La Borsa di Milano


Introduzione

Lo studio mette in luce come i timidi segni di ripresa dei mercati borsistici, siano stati spazzati via dai venti di guerra

Per visualizzare i documenti nella versione integrale è necessario effettuare l'accesso come utente registrato

Utenti collegati esistenti

   
Social Network