La Cassa Depositi e Prestiti: un istituto da privatizzare 1995

I motivi che determinano l’avvio di questo studio vanno principalmente ricercati nell’intento di verificare se un’Istituzione che, salvo limitate modifiche, si è conservata pressoché immutata per oltre un secolo si possa considerare ancora in linea con la realtà dei nuovi tempi e adeguata alle attuali esigenze e alle attese del prossimo futuro.
La verifica, in particolare, va effettuata, considerando fra le nuove esigenze, ciò che hanno richiesto le più recenti disposizioni comunitarie e i conseguenti nuovi indirizzi nazionali. Quindi essa dovrebbe concernere l’adeguamento della Cassa Depositi e Prestiti ad alcune particolari disposizioni e indicazioni, che riguardano: la normalizzazione delle istituzioni creditizie; la trasparenza delle loro procedure; la concorrenzialità della loro azione; l’ottimizzazione della loro funzione propulsiva nell’economia di mercato. Fra questi aspetti, assume particolare rilievo la verifica circa la rispondenza delle attuali forme e modi di gestione delle risorse alle attese e alle esigenze dell’economia del nostro Paese.

 

Indice

Premessa

Capitolo 1. Che cos’è la Cassa Depositi e Prestiti
L’origine della CDP e l’istituzione delle Casse postali
La riforma del 1983
La natura giuridica
La personalità giuridica
Il suo attuale sistema finanziario

Capitolo 2. Le normative europee sul credito locale e la configurazione di alcuni istituti europei analoghi alla CDP
Dal trattato di Roma alla prima direttiva sul credito
Dall’atto unico europeo al trattato di Maastricht
L’esperienza del Crédit Local
Quella del Crédit Communal
I ritardi della CDP
La direttiva europea sugli appalti dei servizi pubblici

Capitolo 3. Come e perchè far entrare la CDP sul mercato
La nuova legge bancaria
La privatizzazione dell’istituto
La privatizzazione dell’attività

Introduzione

Un nuovo indirizzo per mettere le potenzialità della CDP al servizio dell’economia nazionale

Per visualizzare i documenti nella versione integrale è necessario effettuare l'accesso come utente registrato

Utenti collegati esistenti