Immagine e ruolo sociale della Guardia di Finanza 1997

La previsione nel progetto di ricerca di condurre un’analisi campionaria attraverso interviste in profondità trova la sua ragione nel tentativo di individuare i caratteri fondamentali della percezione del ruolo e dell’immagine della Guardia di Finanza nella società italiana.
I 50 opinion leader intervistati sono stati considerati, sia per le loro esperienze professionali sia per la dimensione culturale, parte di un osservatorio privilegiato e per questo in grado di poter esprimere valutazioni tali da poter fornire interessanti spunti di studio. Le aree di appartenenza degli opinion leader spaziano dal mondo della politica e dei sindacati a quello della giustizia, dal mondo dell’imprenditoria a quello dell’informazione e della cultura.
Un discorso a parte meritano le interviste agli osservatori stranieri individuati tra i responsabili economici di alcune ambasciate europee e tra esponenti del mondo dell’informazione per consentire una utile azione di confronto e di analisi su alcuni elementi che investono la vita sociale e culturali delle moderne democrazie occidentali, a testimonianza delle diverse realtà dalle quali provengono che possono essere utili ai fini della presente indagine.

 

Indice

La Relazione
Nota metodologica
La scelta del campione
La traccia di intervista
La redazione delle intervista
La legalità economica e la cultura della contribuzione fiscale: due facce della stessa medaglia?
La Guardia di Finanza: ruolo e identità
L’immagine della Guardia di Finanza. Prospettive per un suo riposizionamento

Le interviste

 

Introduzione

L’immagine della Guardia di Finanza letta attraverso le interviste a 50 opinion leader

Per visualizzare i documenti nella versione integrale è necessario effettuare l'accesso come utente registrato

Utenti collegati esistenti