Il lavoro domestico in Italia: regolare e sommerso 2002

Tra i lavoratori domestici, quattro persone su cinque sono irregolari. In termini percentuali si tratta di oltre il 76% di lavoratori in nero che prestano la loro opera nei servizi domestici. I motivi per cui il lavoro sommerso in questo settore raggiunge picchi così elevati sono riconducibili a due ordini di fattori: economici e burocratici. Negli ultimi vent’anni il ruolo del collaboratore domestico e in particolare delle collaboratrici è notevolmente mutato a causa del cambiamento della struttura e delle esigenze delle famiglie italiane. In questo contesto le collaboratrici familiari si sono divise in due gruppi principali: il primo è quello delle italiane, oggi normalmente disposte a lavorare a ore, per poter poi tornare a casa dalla loro famiglia, raddoppiando la mole di lavoro ma creando la propria autonomia economica; l’altro gruppo è costituito dalle immigrate, alle quali si affianca un numero sempre maggiore di immigrati disposti a lavorare in questo settore.

Indice

Contenuti

 

Il lavoro domestico ieri e oggi

 

I collaboratori domestici in Italia

 

La provenienza dei collaboratori extracomunitari

 

I datori di lavoro

 

Il lavoro domestico sommerso

 

Conclusioni


Per visualizzare i documenti nella versione integrale è necessario effettuare l'accesso come utente registrato

Utenti collegati esistenti

   
Social Network