Disabili: punto e a capo dalla dissipazione all’investimento 1994

Quattro milioni di italiani non dotati di autonomia, circa sette milioni di pensioni erogate per invalidità assolute o relative, un impegno di spesa dello Stato di oltre 80.000 miliardi di lire l’anno già nel 1991, un insieme di pagamenti, servizi, consumi, investimenti e prestazioni il cui valore non può essere stimato a meno di 130.000 miliardi. Questi, in estrema sintesi, sono i risultati della ricerca che l’Eurispes ha realizzato in collaborazione con l’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili (Anmic) e che si propone come un primo contributo per definire i confini e le caratteristiche di una realtà in continua evoluzione e in costante crescita. Il Libro Bianco sviluppa e pone l’accento soprattutto sull’esigenza di valutare l’impatto economico che la categoria sociale dei disabili sviluppa. Le esigenze dei disabili vanno al di là della semplice assistenza esborsativa da parte dello Stato; sono bisogni e richieste di cittadini che consumano, in molti casi lavorano e, dove l’architettura delle nostre città lo consente, si muovono e tentano di vivere una vita “normale”. Sono potenzialmente e a pieno titolo in un circuito economico che, se adeguatamente valutato, può vederli come soggetti attivi di investimento economico. Il messaggio fondamentale della ricerca e: bisogna lavorare a favore di un cambiamento di cultura e di intervento assistenziale che passi dal concetto di disabile come “portatore di handicap” a quello dello stesso come “portatore di diritti”.

 

Indice

Contenuti

 

Presentazione

 

Introduzione

Dalla dissipazione all’investimento

Quanti sono gli handicappati

Un po’ di conti sull’handicap

 

Capitolo 1. Tra realtà e simulazione

Le parole per dirlo: ragionando su “handicap”

L’alchimia delle statistiche: quanti sono i disabili

I dati Istat

Gli invalidi civili

Ancora numeri

 

Capitolo 2. Il vaso di Pandora: sistema assistenziale, associazionismo e disabilità

Dall’istituzionalizzazione all’integrazione, all’assistenza all’autonomia: un percorso ancora da compiere?

Dalla “Provvidenza” alla partecipazione, dalla beneficenza alla solidarietà: le organizzazioni non a scopo di lucro

Tra vecchio e nuovo: almanaccando sull’associazionismo nel settore della disabilità

Ricognizione sulle associazioni impegnate nel settore della disabilità: qualche considerazione

Amnic, storia di un itinerario

 

Capitolo 3. La spesa per l’handicap

Definizione del campo di indagine

Le pensioni di invalidità

Andamento della spesa per le pensioni di invalidità

Le pensioni Inail

Le pensioni Inps

Le pensioni del ministero dell’Interno

Le ragioni dell’espansione delle pensioni di invalidità in Italia

Le cause del declino delle pensioni di invalidità

Alcune proposte di modifica al sistema pensionistico per gli invalidi

Le pensioni Inail

Le pensioni Inps

Le pensioni assistenziali

Principali punti per una riforma dei trattamenti di invalidità in Italia

Le pensioni di invalidità nei principali paesi comunitari

Germania

Francia

Paesi Bassi

Regno Unito

Il mercato degli ausili tecnici

Il Nomenclatore tariffario

Le ultime tecnologie

I centri di riabilitazione

Prospettive delle politiche per i portatori di handicap

 

Capitolo 4. Il messaggio dei mass media e l’evoluzione della figura del disabile nell’immaginario collettivo

La protomedialità: l’immagine dell’handicap prima dell’affermazione del “media system”

L’informazione

La stampa: il paradosso di Zenone

La televisione: tra accademici e ciarlatani

La finzione

Il cinema: figure a tutto tondo in uno specchio opaco

La pubblicità: tra persuasori e persuasi

La fiction televisiva: il magico mondo dei superman minorati

Conclusioni

Riferimenti bibliografici

 

Capitolo 5. Norma e handicap

Introduzione

La situazione attuale

Le categorie protette

Le norme di tutela

Almeno dieci cause di discriminazione

Appendici legislative

Leggi nazionali in ordine cronologico

Appendice per tipologie

Appendice legislativa regionale

Appendice legislativa regionale per tipologia

Proposte di legge 1992-1993

Disposizione Cee e del Consiglio d’Europa

Elenco delle associazioni nazionali operanti nel settore dell’handicap

Schede delle associazioni

Allegato statistico

 

Capitolo 6. Le interviste

Introduzione alle interviste

La guida al colloquio

I temi ricorrenti

Il mutamento culturale

la legge 104 del 1992

L’inserimento lavorativo dei disabilità

 

Capitolo 7. Gli intervistati

Lino Armellin

Pietro Barbieri

Augusto Battaglia

Giuseppe Bicocchi

Roberto Bressanello

Gianfranco Cannata

Letizia Capra

Nina Daita

Tommaso Daniele

Lucia De Anna

Remo Del Genio

Lia Fabbri

Mario Filippi

Giovanni Francese

Lorenzo Gatto

Italo Giuffrè

Antonio Guidi

Alvido Lambrilli

Gabriel Levi

Giuseppe Niotta

Salvatore Nocera

Adriano Ossicini

Luca Pancalli

Susanna Rauber

Luigi Rodriguez

Costantino Rossi

Aida Russo

Giuliano Salvatori

Felice Scalvini

Maria Grazia Serpa

Luciano Travazza

Bruno Trescari

Renzo Tornatore

Raffaele Tortora

Antonio Vernole

Fabrizio Vescovo

Antonio Vindigni

Rosina Zandano


Per visualizzare i documenti nella versione integrale è necessario effettuare l'accesso come utente registrato

Utenti collegati esistenti

   
Social Network