Cresce l’indebitamento degli italiani (ma non crescono i consumi) 2005

In soli dodici mesi il credito al consumo ha avuto una crescita pari al 23,4%, registrando volumi considerevoli, pari quasi a 47 miliardi di euro nel 2005.
Se da una parte si è registrato un’impennata dell’indebitamento delle famiglie italiane, dall’altra, non si è riscontrata una altrettanto visibile crescita dei consumi pro capite che hanno segnato incrementi modesti dell’ordine dell’un percento (1,1) negli ultimi due anni. Gli italiani nel 2005 hanno accresciuto il peso del proprio indebitamento del 13,3% rispetto all’anno precedente. I mutui per comprare casa comprendono quasi la metà dell’indebitamento complessivo (390,6 miliardi di euro), in aumento del 17,3%.
A pesare sempre più sui bilanci delle famiglie non è solo l’indebitamento per l’acquisto della casa ma anche per emergenze che richiedono il credito in forma liquida (malattie, matrimoni, spese legali, arretrati fiscali ed altre necessità improvvise): si tratta di prestiti concessi per un ammontare di 127 miliardi di euro circa, un volume in crescita del 4,2% rispetto ad un anno prima.

Il contenuto di questa pagine è riservato agli utenti registrati. Se hai un account per favore accedi. Se sei nuovo, registrati

Utenti collegati esistenti

   

Indice

L’indebitamento delle famiglie italiane
I mutui per l’acquisto della casa e altre forme di indebitamento
Dove va la tredicesima

Il contenuto di questa pagine è riservato agli utenti registrati. Se hai un account per favore accedi. Se sei nuovo, registrati

Utenti collegati esistenti

   
Social Network