Osservatorio sui Fenomeni Criminali

L’Osservatorio sui fenomeni criminali si pone l’obiettivo di fornire materiale conoscitivo, sia attraverso l’elaborazione di dati statistici sia attraverso l’analisi critica delle diverse fenomenologie della devianza.
La sfiducia e il senso di disagio sociale presente fra la popolazione a causa del persistere della crisi economica da un lato e l’intensificarsi dei fenomeni di criminalità diffusa, dall’altro, fanno della sicurezza un tema nevralgico per il mantenimento di un corretto equilibrio sociale. Sebbene i dati quantitativi relativi alle principali fenomenologie criminali non siano tali da descrivere un Paese in deficit di sicurezza, la popolazione continua ad avvertire l’esigenza di un migliore controllo del territorio. Tuttavia il nostro Paese è costretto a sopportare la presenza sul territorio di pericolose e pervasive organizzazioni criminali che le Forze dell’ordine e della magistratura combattono con sempre maggiore efficienza. L’Eurispes nel corso degli anni è sempre stato protagonista nello studio di fenomeni come “Cosa nostra”, la ’Ndrangheta, la Camorra, la Sacra Corona Unita ed è stato il primo Istituto di ricerca ad occuparsi del fenomeno delle ecomafie e delle agromafie. Così come ha realizzato la prima approfondita indagine sulla SCU e sulla proiezione economica della ’Ndrangheta.
La complessità con la quale devono confrontarsi i responsabili delle Forze dell’Ordine impegnate nel contrasto alle diverse forme di criminalità rende sempre più attuale il ricorso ad indagini e analisi in grado di fornire una lettura interpretativa e unificata dei principali fattori sociali, economici e demografici riferibili ad uno specifico territorio.


Per informazioni: info@eurispes.eu

Social Network