Si è riunito a Roma il Comitato scientifico dell’Osservatorio Giochi, legalità e patologie dell’Eurispes presieduto da Antonio De Donno, Procuratore della Repubblica di Brindisi, e diretto dagli avvocati Chiara Sambaldi e Andrea Strata. Tanti gli spunti di riflessione emersi dal confronto tra i componenti del Comitato che hanno contribuito, attraverso la propria esperienza e competenza, ad un’analisi tecnica delle questioni più complesse che caratterizzano il settore.

Nell’ottica di partecipare attivamente al dibattito pubblico e offrire argomenti ragionati in chiave multidisciplinare, si è parlato di fiscalità, illegalità e patologie, oltre che dei fenomeni emergenti, fra cui il settore dei giochi elettronici competitivi (ESports) al centro del monitoraggio e degli approfondimenti dell’Osservatorio.

Il tema del gioco richiede un approccio integrato che riesca a individuare soluzioni di equilibrio tra le diverse esigenze in campo.

Un intervento di riforma non può prescindere da un’analisi tecnica dei meccanismi che governano il settore e le dinamiche del mercato senza trascurare andamento e caratteristiche dei business illeciti.

La sfida è la ricerca di un punto di equilibrio e di contemperamento degli interessi in campo che abbandoni ogni tentativo di analisi per compartimenti stagni e che presuppone un approccio non esclusivamente economicistico.

 

Social Network